Con il secondo semestre, la proposta formativa si evolve

26/4/2022
Con il secondo semestre, la proposta formativa si evolve

Lapetre applica da sempre, a sé stessa, i principi di buona innovazione.

Nel primo semestre del 2020 abbiamo iniziato la nostra attività, sotto il nome di ISO56002.IT, con il corso in gestione dell’innovazione secondo Standard ISO 56002, il primo corso in Italia a trattare il tema. Un corso interamente online, in un momento in cui l’online era l’unica via.

Da questo primo momento formativo, introduttivo alla gestione dell’innovazione, sono nati il Master Executive in Innovation Management e altri cinque corsi, a copertura dei temi di gestione dell’innovazione trattati anche in relativi Standard della serie ISO 56000.

E, anche in questo caso, il Master è stato, ed è tutt’ora, un percorso unico nel suo genere, con ogni probabilità l’unico a trattare il tema della gestione dell’innovazione in modo pragmatico e operativo, con gli Standard internazionali a supporto.

Dopo oltre venti edizioni del corso in gestione dell’innovazione e una professione, quella dell’Innovation Manager, chiarita istituzionalizzata grazie ai requisiti della norma UNI 11814, è venuto però il momento di evolvere la nostra offerta formativa insieme con l’evoluzione in atto delle esigenze professionali.

Questa evoluzione porta innanzitutto al lasciare ampio spazio ai percorsi più strutturati: il Master Executive in Innovation Management e il Master Specialistico in Innovation Project Management.

I corsi vengono dunque erogati solo su specifica richiesta aziendale e non vengono pianificate ulteriore sessioni “open”, quindi aperte a tutti su iscrizione individuale, come avvenuto nei passati due anni.

I percorsi di Master vengono inoltre resi più incisivi, con un format che impegna i professionisti per una durata complessiva in giorni inferiore grazie a contenuti che, dopo due anni di esperienza sul campo, sono stati riformulati per andare sempre più dritto al punto.

I Master, che prevedevano una modalità didattica mista tra webinar e classe virtuali, ora vengono svolti interamente in classe virtuale, incontrando pienamente l’esigenza di confronto e di networking dei partecipanti.

L’evoluzione della proposta formativa apre infine il campo all’avvento di un percorso appositamente pensato per gli Innovation Manager, come definiti nei requisiti della norma UNI 11814. Un percorso che estende il Master Executive in Innovation Management e che vede dunque quest’ultimo come un tassello fondamentale anche verso la certificazione professionale.

Chief Innovation Officer

Ultimi articoli

Distinguere l’innovazione dal miglioramento e dallo sviluppo

Distinguere l’innovazione dal miglioramento e dallo sviluppo

Connotare l’innovazione aziendale al fine di distinguerla da ciò che è sviluppo o miglioramento è un tema cruciale, soprattutto in contesti di innovazione people-driven. La norma ISO 56000 “Gestione dell'innovazione - Fondamenti e vocabolario” indirizza l’azienda in questo percorso.
Articolo
Governo dell’innovazione nell’industria della moda: il caso Gruppo Miroglio

Governo dell’innovazione nell’industria della moda: il caso Gruppo Miroglio

Al centro del modello di innovazione del Gruppo Miroglio si trova un processo sistematico di scansione del mercato dell’innovazione per intercettare soluzioni innovative che rispondono ai bisogni di innovazione dei brand di moda del Gruppo.
Articolo
Creazione di una “safe zone” di sperimentazione al servizio delle unità di business aziendali: il caso Artsana

Creazione di una “safe zone” di sperimentazione al servizio delle unità di business aziendali: il caso Artsana

Applicazione dei paradigmi di innovazione design-driven per rompere i paradigmi del più tradizionale approccio all’innovazione di prodotto basato sull’individuazione di segmenti e bisogni dei consumatori tramite ricerche di mercato.
Articolo